CataniaLeaks

Dategli una maschera e vi dirà la verità.

La “bontà” della Pubblica Amministrazione Etnea

I documenti che potrete vedere rappresentano l’ennesima dimostrazione di come una P.A. agisce nei confronti di realtà imprenditoriali locali, che con la loro “ingombrante” presenza sul tessuto cittadino, condizionano apertamente le decisioni di chi governa il pubblico consesso. Si tratta di CLAMOROSE rideterminazioni di sanzioni, elevate per violazioni regolamentari, già iscritte sui conti del Bilancio dell’Ente che per una presunta, quanto incredibile, ipotesi di DEFLAZIONE DEL CONTENZIOSO INSTAURATO, porta ad abbattere, del circa 70 per cento, l’importo complessivo. Da sottolineare che tale rideterminazione è vincolata al pagamento entro 30 giorni dall’adozione del provvedimento, ma ci risulta che, malgrado questa GENTILE CONCESSIONE, non sembra essere stata rispettata tale ipotesi con le ovvie conseguenze per le sempre più “VUOTE” casse comunali.

La “bontà” della Pubblica Amministrazione Etnea

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>